Stemma e logo
Immagini caratteristiche
Indirizzo: Via Umberto I n. 27 - 54013 Fivizzano MS - Telefono: 0585/94211 - P. IVA: 00087770459 - N. abitanti: 8448 -

Sei in:  home » uffici » Anagrafe

Eventi del mese

Vai al mese precedente Giugno 2017 Vai al mese successivo
L M M G V S D
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30

Anagrafe

Responsabile area: Paola Marini

Documenti da scaricare:

Ufficio anagrafe ed elettorale

Responsabile: Dott.ssa Rosalba Bertolini
Recapiti telefonici:

0585/942162

Fax: 0585/942132
Contatto mail: anagrafe@comune.fivizzano.ms.it
Sede:

Via Umberto I, n. 27 all'interno del Municipio al piano terra

Apertura al pubblico:

Mattina: da lunedì a sabato 8.30/12.00 - Pomeriggio il  giovedì 15.00/16.00

Operatori:

Arcangeli Sara - Baccinelli Ernesto - Rossi Andrea

Attivita':

L'ufficio Anagrafe documenta la posizione dei cittadini residenti, siano essi italiani o stranieri, e ne rileva i movimenti. Tiene conto di tutti i mutamenti che si verificano nel comune per cause naturali o civili, cioè per nascita, matrimonio, morte, emigrazione, immigrazione, e rilascia i relativi certificati.

Vietato chiedere i certificati
Le amministrazioni pubbliche e i gestori di servizi pubblici (come ad esempio Enel, Telecom, Cat, Poste ad esclusione dei servizi bancoposta) non possono più richiedere ai cittadini i certificati.
Al loro posto le amministrazioni dovranno accettare le autocertificazioni o acquisire i dati direttamente facendosi indicare dall'interessato gli elementi necessari.
Attenzione
• L'autorità giudiziaria non è tenuta ad accettare l'autocertificazione.
• Non è possibile in ogni caso usare l'autocertificazione per i certificati sanitari, veterinari, di conformità CE e per i certificati di marchi e brevetti.

L'autocertificazione ed i privati
E' data facoltà ai soggetti privati (ad esempio banche ed assicurazioni) di accettare l'autocertificazione. Per i privati, a differenza delle amministrazioni pubbliche, accettare l'autocertificazione non è un obbligo, ma una facoltà.

Niente più autentiche su domande e dichiarazioni rivolte alle P.A.
Le firme sulle istanze e sulle dichiarazioni sostitutive dell'atto di notorietà rivolte alle pubbliche amministrazioni ed ai gestori servizi pubblici non devono essere autenticate.
L'autentica della firma rimane soltanto per le domande che richiedono la riscossione di benefici economici da parte di altre persone e per le dichiarazioni sostitutive dell'atto di notorietà da presentare ai privati.

Autentiche di copie
Si potrà dichiarare che è conforme all'originale la copia di un documento tenuto o rilasciato da una pubblica amministrazione, di una pubblicazione, di un titolo di studio e di servizio, di documenti fiscali che debbono essere conservati dai privati.
"Art. 19-bis.(Legge n°3 del 16.01.03 in vigore dal 04.02.03). (Disposizioni concernenti la dichiarazione sostitutiva) - 1. La dichiarazione sostitutiva dell'atto di notorietà di cui all'articolo 19, che attesta la conformità all'originale di una copia di un atto o di un documento rilasciato o conservato da una pubblica amministrazione, di un titolo di studio o di servizio e di un documento fiscale che deve obbligatoriamente essere conservato dai privati, può essere apposta in calce alla copia stessa"

Impedimento temporaneo per ragioni di salute
Le dichiarazioni di chi si trova in una condizione di temporaneo impedimento per ragioni di salute possono essere rese da un parente prossimo (il coniuge o in sua assenza i figli, o in mancanza, un altro parente fino al terzo grado) davanti ad un pubblico ufficiale, previo accertamento dell'identità di chi fa la dichiarazione.

Chi può usare l'autocertificazione
• I cittadini italiani
• I cittadini dell'Unione Europea
• I cittadini dei paesi extracomunitari in possesso di regolare permesso di soggiorno limitatamente ai dati e ai fatti attestabili dalle pubbliche amministrazioni ( non è più necessario che siano anche residenti)

Norme di riferimento
• DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA 28 dicembre 2000, n.445
Testo unico delle disposizioni legislative e regolamentari in materia di documentazione amministrativa.
• LEGGE n°3 del 16.01.03

Separazione e divorzi davanti all'Ufficiale di Stato Civile

L’art. 12 della Legge n. 162/2014 prevede, a decorrere dall’11/12/2014, la possibilità per i coniugi di comparire direttamente innanzi all’Ufficiale dello Stato Civile del Comune per concludere un accordo di separazione, di divorzio o di modifica delle precedenti condizioni di separazione o di divorzio.

 

SPOSARSI A FIVIZZANO

 

Pagina aggiornata il 11/02/2013 da admin
Web Accessibility Initiative (WAI) CSS Valido! XHTML 1.0 valido! Scarica l'ultima versione di Adobe Reader Scarica Word Viewer 2003
Sito web realizzato da SPAD srl | Scrivi al Webmaster
Content Management System: Openpage_base