Stemma e logo
Immagini caratteristiche
Indirizzo: Via Umberto I n. 27 - 54013 Fivizzano MS - Telefono: 0585/94211 - P. IVA: 00087770459 - N. abitanti: 8448 -

Sei in:  home » Cultura » Biblioteca Civica

Eventi del mese

Vai al mese precedente Aprile 2017 Vai al mese successivo
L M M G V S D
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30

Biblioteca Civica

Il convento degli Agostiniani

Il Convento degli Agostiniani di Fivizzano, sede della Biblioteca Civica "Abate Emanuele Gerini", fu fondato con bolla del 27 Giugno 1391 da Frà Giacomo da Montalcino. (Fu il secondo convento costruito in ordine di tempo dagli Agostiniani in Toscana.) La costruzione ebbe inizio per volere di Nicolò Malaspina, Signore della Verrucola e di Fivizzano, nel 1392. Ai frati eremitani di S. Agostano venne concessa, in tale occasione, l'annessa chiesa di San Giovanni rifondata da Ser Puccio di Duccio della Verrucola Bosi nel 1335 e consacrata l'anno dopo (la lapide che ricorda questo evento, purtroppo mutila di una sua metà, è murata in un corridoio del convento). Da questo Puccio discese Andreola Bosi, che, sposata ad un Parentuccelli di Sarzana, fu madre del Pontefice Nicolò V.
Il problema dell'insegnamento pubblico portò, nel 1786, all'espropriazione del convento. Infatti Leopoldo I, Granduca di Toscana, con suo decreto spossessò i frati , ordinò la ristrutturazione dell'edificio e concentrò in esso le religiose di vari monasteri della zona, dichiarandolo Conservatorio della Beata Monica, madre di S. Agostino. Nel 1831 il Vescovo di Pontremoli, Monsignor Venturini, trasformava il Conservatorio in monastero di clausura sotto il nome di San Benedetto, monastero che fu soppresso in virtù della legge del 7 Luglio 1866. Nel 1899 il Comune, divenuto proprietario dell'immobile, su interessamento del Vescovo Monsignor Mistrangelo cedeva il complesso alle suore Angeliche di San Paolo, che lo tennero fino al 1979; nel Novembre di quell'anno il convento fu rivenduto al Comune di Fivizzano il quale provvide a trasferirvi al piano terra la Biblioteca Civica.

LA BIBLIOTECA E ROBERTO PANDIANI

La Biblioteca nasce, di fatto, il 4 Agosto 1971, quando, per mano di Roberto Pandiani suo iniziatore, viene registrato al numero 1 nel registro cronologico di ingresso il primo volume che entrerà a far parte dell'attuale posseduto.
Ad oggi (2008), la consistenza della Biblioteca è di circa 23.000 volumi di cui 1.118 di storia locale, più di un migliaio sono i libri antichi tra cui si citano le cinquecentine degli Agostiniani di Fivizzano e il fondo antico dell'ex Convento dei frati francescani di Soliera Apuana. Grazie all'amore per la cultura ed i libri del suo iniziatore sopracitato, la Biblioteca conserva al suo interno anche numerosi ed importanti manoscritti tra cui l'unica copia esistente degli Statuti di Fivizzano del 1581.
All'epoca della sua fondazione, viene individuato nel giovane Roberto Pandiani, da poco entrato a far parte del Personale del Comune di Fivizzano, come unico possibile fautore ed esecutore di tale progetto in quanto persona già conosciuta per le sue qualità di amante della cultura e soprattutto amante dei libri e della ricca storia della sua Fivizzano. Dal nulla quindi, fa nascere e crescere la "sua" Biblioteca, rendendola nel corso degli anni, ricca di interessanti ed uniche pubblicazioni, promuovendo all'interno della stessa numerose presentazioni di testi di storia locale, allestendovi mostre di ogni genere sotto le bellissime volte affrescate e mettendola in risalto nel panorama delle biblioteche della provincia. Tutto questo farà Roberto per trenta anni esatti, fino al 2001, quando, purtroppo, a causa di un male incurabile se ne andrà. Per sua volontà, donò una cospicua raccolta di libri antichi e moderni di sua proprietà alla Biblioteca da lui fondata e l'Amministrazione Comunale nel Dicembre 2003 dedicò una sala in sua memoria che custodisce la stessa.

I SERVIZI

La Biblioteca aderisce alla Rete Provinciale Biblioteche (RE.PRO.BI.) e dunque è in grado di richiedere e fruire libri dell'intera rete.

compatibilmente con i mezzi di cui si dispone, la biblioteca civica fornisce i seguenti servizi al pubblico:

  • consultazione nella sale di lettura presso la Biblioteca Civica di Fivizzano e le sedi di Monzone e Soliera (queste ultime quando saranno attivate)
  • prestito del materiale bibliografico
  • disponibilità di strutture ed attrezzature per la consultazione del materiale bibliografico, audiovisivo ed informatico
  • informazione ed orientamento bibliografico
  • prestito interbibliotecario
  • consultazione quotidiana di giornali
  • organizzazione di attività di laboratorio, corsi e manifetsazioni di carattere culturale didattico.

La biblioteca, per migliorare la qualità dei servizi erogati, garantisce l'uso di locali idonei e opportunamente arredati per la consultazione, la lettura e lo studio, partecipa alle attività promosse dalla RE.PRO.BI. e si fa promotrice essa stessa di inizaitive culturali.

La biblioteca eroga anche telefonicamente, per posta elettronica e con ogni ulteriore mezzo tecnologico tutti i servizi per cui questo è possibile.

L' orario di apertura è il seguente:

MATTINO
Da lunedì a venerdì 09.00 - 12.00

POMERIGGIO
dal lunedì al giovedì 14.30 - 17.30

All'interno della Biblioteca è possibile acquistare numerose pubblicazioni di argomento e interesse locali.

CONTATTI:

Referente Uff. Cultura: Leonardi Francesco
Tel. 0585/942152 - info@comune.fivizzano.ms.it

Referente Biblioteca: Domenichelli Giuliano

Tel. 0585/942131 - biblioteca@comune.fivizzano.ms.it

Fax Biblioteca 0585/942144

Regolamento
Link catalogo: http://biblioteca.comune.massa.ms.it/easyweb/new/fivizzano.html

Pagina aggiornata il 31/01/2017 da admin
Web Accessibility Initiative (WAI) CSS Valido! XHTML 1.0 valido! Scarica l'ultima versione di Adobe Reader Scarica Word Viewer 2003
Sito web realizzato da SPAD srl | Scrivi al Webmaster
Content Management System: Openpage_base